• Emergenza fame

Contesto di riferimento

In Etiopia a partire dal 2015 si sono registrate precipitazioni al di sotto della media e in alcune zone sono state addirittura assenti. Il perdurare di una grave siccità ha decimato i raccolti e causato un numero abnorme di morti fra il bestiame. Prima le famiglie in campagna riuscivano ad allevare due o tre mucche per avere il latte per i loro figli almeno nel periodo di crescita degli animali e godere dell’introito economico nel momento della vendita ai mercati. Ora si trovano dinnanzi alla disperata situazione di non aver foraggi da dare da mangiare alle bestie, acqua sempre più scarsa, sufficiente solo a garantire la sopravvivenza, l’azzeramento di produzione del latte e l’aggravante finale di non trovare acquirenti ai mercati perché la povertà diventa sempre più dilagante. Un dramma nel dramma: animali che diventano un costo insostenibile e non una risorsa.

Quella che è stata definita dagli analisti la peggiore carestia degli ultimi 40 anni, trova principalmente le sue cause nei cambiamenti climatici che hanno pesantemente colpito il Paese portando 5,7 milioni di persone alla fame. Inoltre, le conseguenze dalla guerra in Ucraina si riflettono in modo devastante anche in Etiopia: l’importazione di grano è notevolmente ridotta, i prezzi di tutti i prodotti alimentari sono aumentati vertiginosamente, l’inflazione galoppa e il birr, la moneta locale, si svaluta di giorno in giorno. Il numero di famiglie in stato di povertà assoluta è in costante crescita.

Siamo di fronte a un’emergenza che continua a peggiorare, i segnali solo allarmanti e il futuro sarà ancora più complesso.

Obiettivi

In questi casi non c’è tempo per pensare troppo, si deve intervenire con immediatezza per garantire assistenza umanitaria: crediamo sia vitale fornire aiuti alimentari quale prima risposta alle comunità più colpite dalla carestia. Il Centro Aiuti per l’Etiopia ODV è ben voluto nel Paese e dalle istituzioni locali proprio per la sua efficacia nel comprendere e capire i problemi ed anche perché opera con rapidità per alleviare le sofferenze della popolazione e limitare il numero di vittime. Una crisi alimentare di questa portata, dove i bambini sostenuti dall’Adozione a Distanza sono anch’essi vulnerabili, ci ha imposto di consultare i capi dei villaggi e dei vari woreda (distretti). Da questi confronti abbiamo avuto conferma che i bambini, anche se sostenuti a distanza, non avrebbero avuto un futuro se le loro famiglie e il loro villaggio non fossero stati aiutati. Ecco perché parte dei fondi per il sostegno a distanza - in queste situazioni drammatiche - sono resi fruibili alla famiglia e al villaggio dove i bambini vivono, crescono, imparano. Un valore da comprendere e che risulta strategico allorquando i benefattori credono, come noi, che parte della quota donata per l’Adozione a Distanza venga utilizzata per garantire la distribuzione di farina, mais e fagioli perché per sopravvivere ed avere una crescita adeguata serve unire in rete solidale tutto il villaggio. Non a caso un proverbio africano recita “Per crescere un bambino ci vuole un intero villaggio”.

Beneficiari

Siamo intervenuti principalmente nei villaggi delle zone maggiormente colpite dalla carestia, dove siamo stati chiamati dai referenti dei villaggi che assistiamo con l’Adozione a Distanza.

Come operiamo

La distribuzione delle derrate alimentari (latte in polvere, farina, zucchero, olio) avviene in collaborazione con le autorità locali e il capo del villaggio che ci segnalano e radunano le famiglie più bisognose e stabiliscono la quantità di provviste da assegnare in base al numero di componenti di ogni nucleo familiare.

Interventi effettuati grazie a voi

I primi aiuti risalgono al 2016 con la distribuzione di generi alimentari nei villaggi di Gondar, Boditi, Mokonissa, Bukama. Da allora l’azione si è estesa ad altri villaggi quali Makallè, Edegahmus, Tabia Melse, Arbaba, Humbo, Edo, Korke, Antabala, Lera, Shanto, Adigrat e in tutta la zona del Wollaita: negli anni abbiamo distribuito centinaia di migliaia di quintali di farina, di mais, olio, zucchero e fagioli. Abbiamo fornito di biscotti ad alto valore energetico la clinica di Mokonissa salvando dalla denutrizione decine di bambini. L’impegno economico, nella raccolta e nell’impiego, è stato complessivamente molto importante: 3.282.707,89 € dal 2016 al 2021.

Ma è stato soprattutto nel 2022 che il fabbisogno di assistenza alimentare è aumentato con picchi sempre crescenti rispetto agli anni precedenti. Ogni minuto che passa si registrano decessi di bambini, donne e uomini per fame: per fermare questo dramma non possiamo indugiare, girare le spalle al problema e attendere l’inevitabile morte; è indispensabile intervenire subito! Ecco, quindi, che per far fronte a questa gravissima crisi nutrizionale ed evitare che le famiglie dei nostri villaggi soffrissero la fame, come prima motivato, abbiamo deciso di usufruire dei fondi tesorizzati per il SAD negli anni precedenti (2019, 2020, 2021) per l’acquisto e la distribuzione di generi alimentari a tutte le famiglie numerose , con tanti figli da sfamare. Abbiamo gestito in tal senso anche le offerte generiche raccolte e avviato anche Campagne di raccolta fondi, dapprima quella di Pasqua e successivamente la “Campagna Farina” per questo scopo. In questo modo è stato possibile distribuire, in collaborazione con le autorità governative, 70.000 quintali di mais e 4.000 quintali di fagioli ai nuclei familiari più poveri, spesso appartenenti a villaggi situati in zone remote, difficilmente raggiungibili: comunità locali piegate dalla fame. Non ci rassegniamo alla morte e lottiamo per la vita: per questo vi chiediamo di stare al nostro fianco perché grazie al vostro aiuto potremo distribuire ancora mais e fagioli.

Siamo così certi di assolvere al meglio la nostra mission: alleviare le sofferenze della popolazione e garantire un futuro ai bambini che noi assistiamo quotidianamente.

Come aiutarci

Donazioni di qualsiasi importo sono fondamentali per la realizzazione del progetto. Per contribuire hai a disposizione le due opzioni:

  • clicca sul bottone DONA ORA e scegli la modalità di versamento per te più comoda. Ricorda di indicare nella causale “Appello EMERGENZA FAME".
  • aderisci alla CAMPAGNA FARINA scegliendo la nostra farina per polenta. Consulta gli eventi che i nostri volontari organizzano in tutta Italia e vieni a trovarci. Con una donazione minima di 5 euro potrai avere 1 kg di farina solidale e ci consentirai di acquistarne molti altri da distribuire in Etiopia. Per questo la farina del tuo sacco moltiplica l’Amore!

Concludiamo con una annotazione significativa: dopo che lo Stato Etiope ha chiuso nel 2018 l’adozione giuridica, quasi tutte le Associazioni allora presenti hanno lasciato il Paese. Con il sopraggiungere poi dell’instabilità politica ed i conseguenti e continui focolai di guerriglia, Centro Aiuti per l’Etiopia è ora tra le poche ODV presenti sul territorio etiope , così ci confermano le Autorità locali “implorandoci” di restare. In particolare, i responsabili locali confidano nella nostra presenza perché vivono con noi il bene che riusciamo a garantire ai loro bambini, donne e uomini in povertà. Vogliamo continuare ad essere un riferimento per i più bisognosi e lo possiamo fare solo con il sostegno dei nostri benefattori che sopportano la motivata diversificazione gestionale dei fondi compiuta dal Consiglio Direttivo e avvalorata dall’Assemblea dei soci; azione necessaria per dare dignità alla più grande delle piaghe umanitaria: la fame!

Ti ricordiamo che tutte le donazioni a favore del Centro Aiuti per l’Etiopia ODV sono deducibili o detraibili. Verifica in sede di dichiarazione dei redditi la normativa a te più favorevole e conserva le attestazioni di versamento per poter usufruire delle agevolazioni fiscali previste dalla legge.

Torna ai progetti

Dona ora

Partecipa alla realizzazione delle nostre iniziative in Etiopia.
Sostieni i progetti del Centro Aiuti per l’Etiopia ODV con la modalità che preferisci.

Il tuo aiuto è ricompensato.
Tutte le donazioni a favore del Centro Aiuti per l’Etiopia ODV sono fiscalmente detraibili per un importo pari al 35% dell'erogazione effettuata o deducibili nei limiti del 10% del reddito imponibile. La deduzione fiscale nei limiti del 10% del reddito imponibile è prevista anche per i soggetti Ires (società ed enti).
Verifica in sede di dichiarazione dei redditi la normativa a te più favorevole e conserva le attestazioni di versamento per poter usufruire delle agevolazioni fiscali previste dalla legge.

A nome di chi ne beneficerà in Etiopia ti ringraziamo per il tuo prezioso contributo.

Scegli che tipo di donazione vuoi fare

€ al mese
€ al semestre
€ all'anno

Scegli il progetto

Inserisci i tuoi dati

Dopo aver cliccato sul pulsante Conferma sarai rediretto sul sito PayPal per effettuare il pagamento

Dopo aver cliccato sul pulsante Conferma sarai rediretto sulla pagina di Intesa Sanpaolo per completare il pagamento

Prima di proseguire abbiamo bisogno di qualche informazione sull'intestatario del conto.

  • Il sottoscritto autorizza Centro Aiuti per l’Etiopia odv ad incassare la quota indicata addebitandola sul proprio conto corrente fino a revoca di quest'ultima

BONIFICO su c/c bancario
IBAN IT 94 P 03069 09606 10000 0121076
BIC/SWIFT BCITITMM
intestato a Centro Aiuti per l’Etiopia

BONIFICO su c/c Banco Posta
IBAN IT 95 U 07601 10100 00001 1730280
BIC/SWIFT BPPIITRRXXX
intestato a Centro Aiuti per l’Etiopia

BOLLETTINO POSTALE
n. 11730280
intestato a Centro Aiuti per l’Etiopia

Informativa ai sensi dell’Art 13 - Regolamento UE 2016/679
Centro Aiuti per l’Etiopia ODV, Titolare del trattamento, con sede in Via Quarantadue Martiri 189, 28924 Verbania (VB), tratta i dati personali raccolti per l’esecuzione della richiesta di sostegno a distanza oppure per adempiere un obbligo legale e, in ogni caso, nel rispetto della normativa privacy di riferimento. I dati verranno trattati per tutta la durata del sostegno a distanza e anche successivamente, nei limiti necessari per l’espletamento di obblighi di legge e per finalità amministrative e contabili, anche quando li comunichiamo a terzi. Informazioni dettagliate, anche in ordine al Suo diritto di accesso e agli altri Suoi diritti, sono riportate nella nostra Privacy policy.