Dawro Konta (DAW)

Impropriamente chiamato “villaggio”1, Dawro Konta in realtà identifica una vasta area geografica a circa 500 km a sud-ovest di Addis Abeba nella Regione delle Nazioni, Nazionalità e Popoli del Sud. In quest’area sono dislocati molti piccoli centri abitati dove vivono i bambini adottati a distanza. Non sono disponibili dati precisi sul numero di abitanti che si può stimare in circa 400.000.

Dal punto di vista amministrativo l'Etiopia è suddivisa in nove regioni (o stati regionali) etnicamente e politicamente autonome a cui si aggiungono due città autonome, Addis Abeba e Dire Daua. Le regioni sono a loro volta suddivise in 68 zone. Le zone sono suddivise in 550 distretti (woreda), molte a statuto speciale, e i distretti in kebele (equiparabili a un quartiere, frazione o piccola località abitata in cui risiede un gruppo di persone).

Il “villaggio” rispecchia la pluralità etnica-confessionale che caratterizza l’Etiopia con oltre 80 diversi gruppi etnici (ciascuno con una propria lingua a cui si aggiungono i dialetti locali) e una pluralità di fedi. Nella zona di Dawro Konta prevalgono due gruppi etnici che rappresentano oltre il 90% della popolazione: i Dawro e i Konta. Le lingue più utilizzate sono il dawurtsho e il konta. La percentuale della popolazione che parla amarico, la lingua ufficiale dell’Etiopia, è inferiore al 2%. Sono presenti anche le etnie degli Hadiya, i Chara, i Wolayta, i Kaffa e gli Amara. Dal punto di vista confessionale prevalgono i protestanti e i cristiani ortodossi.

Economia

Il territorio, per le sue caratteristiche climatiche e morfologiche, non è particolarmente adatto all’attività agricola. La percentuale della popolazione rurale è elevatissima e la maggior parte di essa vive di agricoltura di sussistenza: sono coltivati mais, teff (cereale proprio dell’Etiopia e dell’Eritrea utilizzato per l’enjera, piatto tipico locale), caffè, taro (un tubero simile alla patata), fagioli, patate dolci ed enset (pianta chiamata “falso banano” dalla quale si ricava la farina per ottenere una sorta di pane).

Viaggio del 24 Gennaio / 3 Febbraio 2019

Leggi

Torna ai villaggi

L’adozione a distanza ad Dawro Konta

Periodicamente il nostro staff locale si reca a Dawro Konta, identificato con la sigla DAW, per monitorare il progetto, attivo dal 2011, e incontrare i bambini. In questa occasione ne constata le condizioni, il permanere dello stato di necessità, verifica i dati e scatta una foto. L’erogazione del sostegno si concretizza successivamente con il trasferimento della quota direttamente sul conto corrente della famiglia del bambino.

1 – Il termine “villaggio” da noi utilizzato per comodità, non è sempre riconducibile a un vero e proprio centro abitato: spesso identifica una città (ad esempio, Addis Abeba, Mugi, Wolkitè), in altri casi è riferito a una zona, un quartiere o una vasta area geografica, come nel caso di Dawro Konta.