Galiye Rogda (GRN)

Galiye Rogda è una località rurale dell’Etiopia sud-occidentale a circa 150 km da Addis Abeba nella Regione dell'Oromia. Il villaggio appartiene alla zona amministrativa del South West Shoa. La cittadina più vicina è Wolkitè (centro amministrativo del Guraghe) che si trova nella confinante Regione delle Nazioni, Nazionalità e Popoli del Sud. Non sono disponibili dati precisi sul numero di abitanti di Galiye Rogda.

Amministrativamente l’Etiopia è uno stato federale suddiviso in dieci stati regionali (o regioni) e due città autonome, Addis Abeba e Dire Daua. Gli stati regionali, politicamente autonomi, sono a loro volta divisi in zone, le zone in distretti (woreda) e i distretti in quartieri (kebele). Le regioni, costituite su base etnica e linguistica, variano enormemente per area e popolazione. La regione Sidama è stata istituita il 18 giugno 2020 a seguito di un referendum a favore di una maggiore autonomia, tenutosi nell’ex zona Sidama, allora appartenente alla regione delle Nazioni, Nazionalità e Popoli del Sud.

Galiye Rogda è un villaggio 1 particolarmente isolato, raggiungibile attraverso strade sterrate che diventano difficilmente praticabili durante la stagione delle piogge. Questa zona è abitata anche da una tribù, i Gumuz, che vivono in clan divisi in 5 villaggi distribuiti sul territorio.

Sulla base all’ultimo censimento (2007) in tutto il Paese vivono circa 160.000 Gumuz. I Gumuz, originari del Sudan, sono stati deportati circa un centinaio di anni fa dal nord-ovest dell'Etiopia per far parte delle milizie di Menelik. Non si sono mai integrati con le etnie locali. Hanno una propria lingua, gumuz, e numerosi dialetti. Il colore della loro pelle è molto scuro e sono considerati dagli altri gruppi etnici etiopi appartenenti a una casta molto bassa. A lungo discriminati e perseguitati, venduti come schiavi, sono tra i gruppi etnici più svantaggiati della nazione. Dal punto di vista religioso i Gumuz professano pratiche religiose tradizionali, sebbene esistano minoranze musulmane ai confini con il Sud Sudan.

Economia

I Gumuz praticano l’agricoltura itinerante, sfruttando di anno in anno un appezzamento di terreno diverso per ottenere la massima produttività. Il loro alimento base è il sorgo utilizzato per preparare il porrigde e la birra. Vivono anche di caccia e raccolta di frutti selvatici, radici e semi.

Viaggio del 11 marzo 2019

Leggi

Torna ai villaggi

L’adozione a distanza a Galiye Rogda

Periodicamente il nostro staff locale si reca a Galiye Rogda, identificato con la sigla GRN, per monitorare il progetto, gestito dal 2016 dalle suore della Congregazione delle “Figlie di St. Anna”, e incontrare i bambini. In questa occasione i nostri operatori ne constatano le condizioni, il permanere dello stato di necessità, verificano i dati e scattano una foto. L’erogazione del sostegno si concretizza successivamente con il trasferimento della quota direttamente sul conto corrente della famiglia del bambino. Gran parte dei bambini di etnia Gumuz sono inseriti nel programma di sostegno a distanza.

1 – Il termine “villaggio” da noi utilizzato per comodità, non è sempre riconducibile a un vero e proprio centro abitato: spesso identifica una città (ad esempio, Addis Abeba, Mugi, Wolkitè), in altri casi è riferito a una zona, un quartiere o una vasta area geografica, come nel caso di Dawro Konta.