Dubbo (DUB) e Boditi (VWL)

Dubbo si trova a circa a circa 350 km a sud-est della capitale Addis Abeba, nella Regione delle Nazioni, Nazionalità e Popoli del Sud. È difficilmente individuabile su una mappa dal momento che Dubbo è costituito da villaggi sparsi in una vasta area rurale nella zona amministrativa del Wollaita. La città più vicina è Areka mentre Soddo, capoluogo del Wollaita, si trova a 40 km.

Amministrativamente l’Etiopia è uno stato federale suddiviso in dieci stati regionali (o regioni) e due città autonome, Addis Abeba e Dire Daua. Gli stati regionali, politicamente autonomi, sono a loro volta divisi in zone, le zone in distretti (woreda) e i distretti in quartieri (kebele). Le regioni, costituite su base etnica e linguistica, variano enormemente per area e popolazione. La regione Sidama è stata istituita il 18 giugno 2020 a seguito di un referendum a favore di una maggiore autonomia, tenutosi nell’ex zona Sidama, allora appartenente alla regione delle Nazioni, Nazionalità e Popoli del Sud.

Il gruppo etnico numericamente più rilevante nel villaggio di Dubbo 1 è costituito dai Wolayta (oltre il 90% degli abitanti) che parla la lingua wolaytta. Solo una percentuale ridotta della popolazione parla amarico, lingua ufficiale dell’Etiopia. I Wolayta sono un’etnia conosciuta per i vestiti colorati e le particolari danze. Dal punto di vista confessionale prevalgono i cristiani ortodossi mentre protestanti e cattolici rappresentano una minoranza.

Economia

La zona di Dubbo è densamente popolata2 grazie al clima mite e al terreno fertile, dal caratteristico colore rossastro, coltivato in piccoli appezzamenti intorno alle capanne (tukul). Tuttavia, si tratta di un’agricoltura di sussistenza, destinata al consumo diretto delle famiglie contadine e indispensabile per la sopravvivenza. Soltanto una piccola quantità dei raccolti in surplus viene venduta al mercato o scambiata con altri beni. I prodotti maggiormente coltivati sono: cotone, teff (cereale proprio dell’Etiopia e dell’Eritrea utilizzato per l’enjera, piatto tipico locale), enset (pianta chiamata “falso banano” dalla quale si ricava la farina per ottenere una sorta di pane), caffè, tabacco, canna da zucchero, tè, spezie, miglio, frutta e ortaggi.

Viaggio di Febbraio 2019

Leggi

Torna ai villaggi

L’adozione a distanza a Dubbo

Come già specificato, il villaggio di Dubbo, identificato con la sigla DUB, è costituto da piccoli nuclei abitati nei pressi di Areka. Per questo motivo i bambini vengono convocati periodicamente presso il Centro di accoglienza San Giovanni Paolo II ad Areka per il consueto censimento. Qui il nostro staff locale ha il compito di monitorare il progetto e incontrare i bambini, di Dubbo e Areka. In questa occasione i nostri operatori ne constatano le condizioni, il permanere dello stato di necessità, verificano i dati e scattano una foto. L’erogazione del sostegno si concretizza successivamente con il trasferimento della quota direttamente sul conto corrente della famiglia del bambino.

1 – Il termine “villaggio” da noi utilizzato per comodità, non è sempre riconducibile a un vero e proprio centro abitato: spesso identifica una città (ad esempio, Addis Abeba, Mugi, Wolkitè), in altri casi è riferito a una zona, un quartiere o una vasta area geografica, come nel caso di Dawro Konta.
2 – A questo livello di dettaglio non sono disponibili dati ufficiali.